LAVORA CON NOI
0774/411671 - 349/8260639
Strada di San Gregorio da Sassola, Km 6.800 – 00019 Tivoli, Roma
Aperto tutti i giorni, pranzo e cena

Come organizzare un campeggio: consigli per chi è alle prime armi

Molti pensano che il campeggio sia una vacanza all’insegna di natura e relax, in realtà bisogna partire portando con sé non solo la giusta attrezzatura ma anche un grande spirito di adattamento; se siete alle prime armi è importante sapere cosa offre il luogo dove state andando e attrezzarsi con tende e sacchi a pelo resistenti.

Di seguito, alcuni piccoli grandi consigli per chi sta organizzando il primo campeggio della vita!

Campeggio al mare o in montagna?

Scegliete il camping come scegliereste un hotel, su internet o lasciandovi consigliare da chi ci è già stato, tenendo conto del budget ma anche delle esigenze personali.

Campeggio al mare

Il camping di mare e di montagna sono diversi tra loro e di solito il campeggio al mare è più indicato per chi è alle prime armi; le strutture sono più spaziose, hanno più servizi e offrono l’opzione alternativa alla tenda con bungalow e roulotte. Se siete indecisi su due o più camping al mare, tenete conto di alcuni fattori.

  • l’accesso diretto al mare, sia per comodità ma anche per godere meglio la vicinanza con la natura. Non c’è niente di meglio che rilassarsi la sera con il rumore delle onde in sottofondo se avete dei bambini, preferite la presenza di market e chioschi all’interno del camping considerate l’offerta dei servizi igienici e la grandezza delle piazzole.
  • assicuratevi che accettino pagamenti sia in carta che in contanti.

genitori con due figli in campeggio con tenda

Campeggio in montagna

I camping di montagna o collina sono meno affollati e di solito più piccoli. Ecco a cosa dovete fare attenzione.

  • È importante trovare una buona posizione per sistemare la tenda, da montare su un terreno non scosceso o dissestato, e valutare preventivamente le docce: meglio quelle chiuse poiché in montagna le temperature si abbassano e si corre il rischio di prendersi il raffreddore.
  • Anche la presenza di bar o un’area al chiuso comune è ben gradita, così in caso di maltempo potrete spostarvi in un posto riparato.
    Infine, cercate di arrivare al camping con un po’ di anticipo, così da valutare se fa per voi e montare la tenda con calma.

Campeggio: come iniziare

Sicuramente dalla tenda; da essa dipenderà l’esito del vostro soggiorno, per cui sceglietela dando particolare rilevanza alla robustezza e alla dimensione, oltre che al modello.

In commercio esistono 4 tipi di tende da campeggio:

Tenda a igloo. La più facile da montare, indicata per coloro che vogliono fare un campeggio di tipo itinerante tenda canadese.
La classica tenda a capanna, tenda a casetta: suggerita per le famiglie, è un modello spazioso ma anche il più elaborato da montare tenda da trekking: realizzata in materiale molto leggero, è adatta per il trasporto in spalla.

Le tende possono essere mono o doppio telo, che differiscono tra loro in termini di leggerezza e resistenza alla pioggia e alle basse temperature; il materiale migliore è il poliestere con cuciture robuste e impermeabili.
Se siete in procinto di comprare la vostra prima tenda il consiglio è di recarvi personalmente in un negozio specializzato e farvi consigliare, visionando i materiali e i modelli prima dell’acquisto.

Cos’altro portare in campeggio

Subito dopo la tenda dovete procurarvi il sacco a pelo, che può essere invernale o estivo. Il modello cosiddetto ‘a mummia‘ è adatto alle temperature primaverili/estive e vi copre da capo a piedi; scegliete sempre un modello resistente all’acqua.

Il materassino può essere in poliuretano espanso, leggero e resistente, oppure gonfiabile, più economico, purché vi ricordiate di portare con voi una pompa. Pensate anche all’attrezzatura per cucinare, composta da pentole in acciaio per riscaldare cibi precotti o in scatola, posate e una bacinella per lavare gli utensili; molti camping mettono a disposizione il barbecue ma è sempre bene portare tutto ciò di cui potreste avere bisogno.
Ricordate i prodotti per l’igiene personale come carta igienica, protezione solare, sapone per bucato. L’abbigliamento da campeggio deve essere comodo e semplice, portate qualcosa di leggero per il giorno e indumenti pesanti per la notte, ciabatte da spiaggia, asciugamani e accappatoi in microfibra.
Tra gli accessori indispensabili non possono mancare le torce (ricaricabili se ci sono prese, altrimenti con le pile) e il kit di primo soccorso.

Pronti a partire?
Buon campeggio!

  • Condividi
PRENOTA TAVOLO PRENOTA CAMERA
OK Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici sia cookie di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.